6 maggio 2016

Cosa accade al parco inclusivo: mamma Elvira

Buongiorno amici, rilanciamo qui il commento di mamma Elvira al post sulle emozioni che provano bimbi e mamme al ‪#‎parcoinclusivo‬ così che tutti possano leggerlo. Ci è parso profondo e importante! Grazie mamma Elvira Cangiano, anche noi crediamo che il parco inclusivo sia, come lo hai definito tu, "una buona palestra per l'inclusione sociale"

"Al parco inclusivo, può anche accadere che tu faccia salire tuo figlio sull'altalena e uno o più bambini scendano in fretta dalla stessa perché con i bambini malati non ci stanno o perché spaventati da una realtà fino ad allora sconosciuta. Al parco inclusivo i genitori imparano a sostenere gli sguardi di tanti altri genitori che in alcuni momenti possono sembrare macigni da sostenere su spalle già provate... Ancora può accadere che i genitori possano pensare che i giochi non siano sicuri e adatti per i propri figli perché non corrispondenti ai canoni classici dei presidi ortopedici abituali e non osino provarli privando i propri figli di un'esperienza ludica unica. I parchi giochi inclusivi sono belli e affollati di bambini e i genitori devono imparare ad "osare" e prendersi il tempo giusto per posizionare i bambini sulla giostra. I parchi giochi inclusivi sono la buona palestra per l'inclusione sociale, sono la scelta di grande civiltà fatta da una società civile che voglia partire dai più piccoli, dai diritti fondamentali perché ogni differenza sia ricchezza, valore aggiunto e non ostacolo, isolamento."
Elvira Cangiano


C’è chi scambia malattia e disabilità, come se i termini fossero interscambiabili: la disabilità è una condizione che può essere causata da malattia, ma non è una malattia. Attenzione a credere siano discorsi banali: per un bambino la malattia si attacca, se sto vicino a una persona cieca prendo la cecità. Continua a leggere qui: Invalido a chi? Disabilità: le parole corrette.
http://invisibili.corriere.it/2012/04/05/invalido-a-chi-disabilita-le-parole-corrette/

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Nessun commento:

Posta un commento

Moderazione attiva, il vostro commento sarà pubblicato dopo l'approvazione. NO SPAM! parchipertutti@gmail.com