20 novembre 2014

20/11/2014 Giornata internazionale per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza

20 Novembre. Oggi è la Giornata internazionale per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza. Il 20 novembre 1989 a New York l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia. La Convenzione altro non è che un accordo, un patto sottoscritto da tanti Stati. Composta da 54 articoli in cui sono elencati i diritti fondamentali che devono essere riconosciuti e garantiti a tutti i bambini e a tutte le bambine del mondo. Gli Stati che riconoscono questa Convenzione sono 193. In Italia l'approvazione della Convenzione è avvenuta il 27/05/1991 con la legge n. 176.
Sempre in Italia, nel 2011, compare la figura del Garante per l'infanzia e l'adolescenza che è un organo autonomo e indipendente con il compito di assicurare l'attuazione e la tutela dei diritti e degli interessi dei minorenni in conformità alla Convenzione ONU sui diritti dell'infanzia. I bambini hanno diritto ad avere un nome, una cittadinanza, ad avere contatti con entrambi i genitori, protezione e assistenza umanitaria come rifugiato, a cure adeguate in caso di necessità, a ricevere un'educazione, (scuola), diritto al riposo, diritto al gioco, protezione contro lo sfruttamento economico e sfruttamento sessuale, ...
In questa giornata vorremmo ricordarvi che i nostri bambini hanno dei diritti e che non tutti, purtroppo, possono farli valere in maniera semplice. Ci sono bambini stranieri, rifugiati in Italia, a cui non è garantita una vita dignitosa, ci sono bambini malati che purtroppo non possono beneficiare di una cura, ci sono bambini che vorrebbero andare al parco gioco per trascorrere qualche ora con i propri amici ma le barriere architettoniche glielo impediscono.
In questa giornata possiamo fare un piccolissimo gesto per aiutare un bambino in mille modi diversi, noi ve ne suggeriamo uno: invitate gli amici a cliccare Mi Piace sulla nostra pagina facebook Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini. Aiuterete tante persone a conoscere i parchi giochi inclusivi, parchi dove tutti i bambini, normodotati e disabili, possono giocare insieme! Scrivete all'amministrazione comunale della vostra città e chiedete che nei parchi siano installati giochi fruibili da tutti i bambini! Trovate tutte le informazioni utili sul blog Parchi per tutti Chiedere di realizzare un parco giochi inclusivo nella propria città.

Claudia Protti & Raffaella Bedetti

Nessun commento:

Posta un commento

Moderazione attiva, il vostro commento sarà pubblicato dopo l'approvazione. NO SPAM! parchipertutti@gmail.com