Questo blog nasce per sensibilizzare tutti sul diritto al gioco dei bambini con disabilità e per far conoscere i "parchi giochi inclusivi". Di cosa si tratta? Di parchi dove tutti i bambini possono giocare insieme. Parchi privi di barriere architettoniche, parchi dove sono installati giochi il più possibile accessibili e fruibili da parte di tutti i bambini. Bambini che possono correre, bambini che usano la carrozzina, bambini ipovedenti, bambini con disabilità motoria lieve e bambini che amano saltare come grilli. In questi parchi ci sono strutture gioco, (castelli, navi, torri...), con rampe al posto delle scale, i pannelli sensoriali sono posizionati ad altezza tale che possano essere utilizzati anche da chi sta seduto così come le sabbiere o le piste per biglie e/o automobiline. Parchi con tunnel giganti il cui accesso è possibile anche alle carrozzine, giostre girevoli che possono essere utilizzate da tutti. Questi sono i giochi che piacciono a noi. Per quanto riguarda l'altalena per carrozzine abbiamo scritto alcune riflessioni, (potete leggerle: qui e qui). Non siamo contrarie all'installazione di questo gioco nei parchi, (nei parchi gioco insieme ad altre strutture pensate per tutti i bambini), mentre abbiamo grossi dubbi sulla sua reale utilità quando viene installata in un prato, in un luogo isolato da qualsiasi altro gioco. Questa altalena ultimamente è diventata “simbolo” di una città sensibile ai bisogni dei bambini e ragazzi con disabilità. E le persone con disabilità motoria lieve? E gli ipovedenti o ciechi? Scegliere un gioco che può essere utilizzato solo da alcuni bambini con disabilità, ed escludere tutti gli altri, non è una scelta felice. Ci piacerebbe che i privati, le associazioni e le amministrazioni comunali puntassero più in alto ovvero scegliessero giochi per tutti, giochi che permettono ai bambini di socializzare e giocare insieme. Se volete vedere le immagini dell'area giochi inclusiva di Rimini le trovate qui: Tutti a bordo!

5 agosto 2016

45 straordinari parchi gioco nel mondo; e in Italia?

Si può pianificare un viaggio e scegliere una meta solo perché ispirati da un parco giochi? Io penso di sì. In fondo, i parchi gioco dovrebbero essere l’emblema dell’avventura. Dovrebbero incoraggiare i bambini a sperimentare, ad interagire con gli altri, a superare i propri limiti in maniera responsabile, a correre qualche rischio ma a fermarsi quando ce n’è bisogno. Insomma… proprio come il viaggio. E allora perché non rincorrere i parchi gioco più belli del mondo, e costruirci intorno l’itinerario del nostro prossimo viaggio con bambini?
Continua a leggere qui: http://thefamilycompany.it/2015/02/23/straordinari-parchi-gioco-nel-mondo/


Un post che fa brillare gli occhi a grandi e piccini, 45 splendidi parchi gioco in giro per il mondo partendo dalla Spagna e passando per Francia, Gran Bretagna, Paesi Bassi, Germania, Polonia, Ungheria... E poi ancora Stati Uniti, Australia, Giappone, ... E in Italia? In Italia esistono parchi che offrono qualcosa in più rispetto ai soliti altalena + torretta con scivolo + gioco a molla? Personalmente non ho viaggiato moltissimo e di parchi con una marcia in più non ne ho visti. Sicuramente in Italia ce ne sono alcuni davvero belli, (potete fare una ricerca su Playground Around The Corner per scoprire i più originali), ma in linea di massima in Italia il gioco, al parco giochi, non viene data molto importanza da parte dei nostri amministratori infatti solitamente quando vengono stanziati fondi per realizzare una nuova area giochi in città ci si affida ad un catalogo o al consiglio di un'azienda che vende e/o produce giochi per parchi pubblici. Il risultato? Un parco anonimo, tanti parchi identici nella stessa città dove sono installate le stesse strutture gioco. Eppure, a parità di costo, o spendendo un pochino in più, si potrebbe realizzare qualcosa di speciale, qualcosa che faccia dire "Ohhh" ai bambini e anche ai genitori. Quando inizieremo a capire che per un bambino il gioco è tutto, che attraverso il gioco il bambino vive esperienze utili alla sua sua crescita, che giocare non è solo "giocare" ma per il bimbo è un vero e proprio corso di preparazione alla vita di adulto, allora forse inizieremo a pensare che i parchi sono importanti e che dovremmo realizzarli non scegliendo i giochi da un catalogo ma affidandoci a persone esperte in grado di redarre un vero progetto, perché solamente chi ha esperienza di progettazione, chi conosce le attrezzature ludiche, chi ha nozioni di pedagogia e chi conosce lo sviluppo del bambino può ideare uno spazio dove i bambini possono non solo dondolare, scivolare e oscillare ma vivere un'esperienza di gioco importante! Al parco i bambini sfidano i proprio limiti, interagiscono con altri bambini di diverse età, sono stimolati a camminare, correre, parlare, ...
Non dimentichiamocene, il gioco è importantissimo per i bambini, a nessun bambino dovrebbe essere negato questo diritto e soprattutto dovremmo prestare più attenzione alla realizzazione di aree dedicate al gioco perché sono luoghi dove i nostri bambini potranno imparare; facciamo finta che il parco giochi sia una scuola e un'ora al parco sia una lezione di una materia importante :-)

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi per tutti
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Nessun commento:

Posta un commento

Moderazione attiva, il vostro commento sarà pubblicato dopo l'approvazione. NO SPAM! parchipertutti@gmail.com