16 dicembre 2015

Per favore lasciami giocare

Caro frenetico occupatissimo mondo, per favore lasciami in pace, ho bisogno di giocare, è il lavoro per il mio futuro, così posso crescere. Il gioco è il mio nutrimento, come mangiare frutta e verdura e l'aria che respiro. Il gioco è come io divento fiducioso, paziente, compassionevole, empatico, un leader, un giocatore di squadra, un altruista, un buon cittadino, un collaboratore, un visionario. Il gioco è come imparo a connettere, a salire, essere me. Dammi il tempo e lo spazio, la libertà da regole e strutture, lasciami essere creativo, lasciami colorare fuori delle linee.
Se sono privato del gioco muoio un po' dentro. Io non posso dirti questo, tu sei la mia voce, ho bisogno che tu mi lasci giocare!



Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Nessun commento:

Posta un commento

Moderazione attiva, il vostro commento sarà pubblicato dopo l'approvazione. NO SPAM! parchipertutti@gmail.com