22 luglio 2015

Un nuovo parco giochi per tutti i bambini

Buongiorno amici! Oggi è un giorno speciale: è con tanto orgoglio e felicità che diffondiamo il comunicato stampa del Comune di Rimini riguardo il nuovo parco giochi per tutti i bambini che sarà realizzato in autunno!!!
Un progetto che ha visto la luce grazie a una mamma di Rimini che con tenacia ha tanto desiderato e chiesto che fosse realizzato uno spazio anche per bambini con disabilità, (grazie Elvira). Un progetto a cui hanno partecipato le Associazioni del territorio, l'Amministrazione, noi di Parchi per Tutti. Il progetto è stato realizzato dal designer Fabio Casadei. Un progetto di un parco stupendo studiato nei più piccoli dettagli, un parco che vuole offrire a tutti i bambini un'esperienza unica di gioco!

“Ci sono momenti dell’attività d’amministratore che danno particolare soddisfazione – ha detto il vicesindaco Gloria Lisi con delega alla Città dei Bambini - e il progetto che la Giunta ha approvato proprio ieri è uno di questi. Un progetto che in breve – l’inizio dei lavori è programmato per fine settembre – arricchirà uno luoghi più belli della città come parco Fellini davanti al mare di un parco giochi per tutti i bambini. Un’area inclusiva dove le disabilità fisiche o sensoriali di ogni bambino incontreranno senza barriere quelle di tutti gli altri bimbi, in una interazione naturale. Non si tratta dunque di aree riservate alla disabilità, ma di luoghi di interazione accessibili e frequentabili da tutti i bimbi, questo è il vero valore aggiunto dell'iniziativa, una delle cose più belle che si possano ottenere.”



Il progetto esecutivo approvato ieri dalla Giunta comunale, progettato dai tecnici del Lavori pubblici e affidato nella sua esecuzione ad Anthea, prevede la realizzazione di una nuova area gioco inclusiva in Parco Fellini, ovvero di aree attrezzate dove i bambini con disabilità fisiche o sensoriali o con problemi di movimento possono giocare e divertirsi in sicurezza insieme. Un obiettivo che può essere realizzato grazie a una progettazione studiata per consentire ai bambini di divertirsi assieme, senza barriere e senza divisioni. Accanto all’abbattimento delle barriere architettoniche mediante rampe di accesso, saranno realizzati percorsi per bambini ipovedenti, percorsi tattili, vasche rialzate per l’orticoltura, scivoli a doppia pista, tutto studiato per consentire ai piccoli con diverse abilità di giocare ed imparare assieme ai propri amici, fratelli e genitori.


L’Area verde di Piazzale Fellini è, poi, in una posizione ideale per la creazione di un’area gioco inclusiva infatti la posizione centrale dell’area, vicino al mare e alla spiaggia dove sono presenti giochi ma non accessibili a tutti i bambini, la facile accessibilità con tutti i mezzi, auto, biciclette e mezzi pubblici, i numerosi servizi in zona fanno sì che un’area giochi così posizionata diventi essa stessa punto di incontro e di gioco per tutti i bimbi.

Una scelta che ha subito entusiasmato tutte le associazioni e i consulenti che hanno contribuito alla definizione del progetto come UIC Ipovedenti, UILDM Rimini, Crescere Insieme, Parchi per Tutti, Papa Giovanni XXIII.

“E’ grazie a questo spirito di collaborazione – ha proseguito il Vicesindaco Lisi – che dagli stimoli di due mamme di Santarcangelo, molto attive sulla sensibilizzazione in merito a parchi giochi speciali per bimbi disabili, oggi siamo giunti alla vigilia della realizzazione di quello che solo qualche mese fa era un desiderio di tutti. Un grazie anche all’assessore Sara Visintin, che su questo progetto si è spesa con la passione e la capacità che l’ha sempre contraddistinta sui temi a lei cari.”


Il progetto è caratterizzato, proprio per la vicinanza al mare, da un grande scivolo a forma di drago marino che, con piccoli dislivelli, rampe accessibili e giochi per tutti, si inserirà in modo armonico nell’area esistente. Tutte le alberature non solo saranno mantenute ma diventeranno elementi prioritari del progetto caratterizzando l’area e creando piacevole ombra nelle ora più calde della giornata. Il percorso principale, in graniglia, permetterà di avere percorsi planari accessibili, riconoscibilità al tatto e un aspetto naturale. Le aree vicino ai giochi per obblighi normativi in merito agli spazi di caduta saranno realizzate in gomma colata dai colori vivaci che richiamano il mare e la natura. Le aree intorno alle alberature saranno coperte con pacciamatura e ghiaino lavato, divenendo esse stesse aree per un’esperienza di gioco e sensoriale dall’aspetto naturale.

La rampa accessibile caratterizza tutto il progetto e oltre ad essere l’accesso ai giochi posti sulla parte alta della collinetta è essa stessa un percorso di gioco ed esperienze. La collinetta ai lati sarà caratterizzata da essenze verdi con diverse fioriture e colori e  profumi per un’esperienza sensoriale completa, favorendo l’orientamento e la percezione dello spazio. I giochi scelti caratterizzeranno l’area suddividendola in diverse parti in base alle tipologie di gioco, i giochi attivi, quelli di ruolo grazie a scivoli per pendii naturali, altalene con sedile accessibile, altalena a nido, pompa ad acqua con vasca accessibile, disco rotante, gioco a barca accessibile, pannelli e giochi sensoriali ed anche aree di sosta e sedute accessibili, perché il progetto prevede anche la riqualificazione dei percorsi circostanti per rendere oltreché accessibile un’area piacevole e attrattiva.

Il costo dell’intervento ammonta complessivamente a 142.000 euro


Tutti i dettagli, contratto, cronoprogramma, tavole, prezzi, capitolato speciale d'appalto e altro sul sito del Comune di Rimini qui: DELIBERA GIUNTA Anno 2015 Numero 244

Le immagini dei lavori in corso qui: Parco Federico Fellini Rimini - aggiornamento lavori in corso

Claudia Protti & Raffaella Bedetti
Parchi con giochi accessibili per tutti i bambini
N.B: Tutto il materiale presente in questo blog è a vostra disposizione perché crediamo fermamente nel diritto al gioco di tutti i bambini e ogni giorno dedichiamo parecchio tempo a cercare notizie sui parchi inclusivi, scrivere articoli per siti e quotidiani, rispondere a interviste... Abbiate però la correttezza di non usare la funzione copia/incolla ma di rielaborare i testi e nel caso di parti di nostre interviste, (molte sono state pubblicate su siti e blog a cui abbiamo ceduto i diritti), di citare la fonte inserendo un link al post originale. Anche le immagini scattate da noi sono di nostra proprietà, vi chiediamo di fare richiesta prima di utilizzarle per articoli o post e in ogni caso abbiate l'accortezza di non eliminare i watermark che abbiamo applicato.

Nessun commento:

Posta un commento

Moderazione attiva, il vostro commento sarà pubblicato dopo l'approvazione. NO SPAM! parchipertutti@gmail.com